Verbale della riunione della Famiglia Lasalliana

6 dicembre 2017


6 Dicembre 2017
La presente nota segue la seconda riunione della Famiglia Lasalliana dell’anno scolastico 2017/2018 tenutasi in data mercoledì 06 dicembre presso la Scuola La Salle di Grugliasco alla presenza del Direttore della Comunità dei Fratelli Fr. Francesco Fumero, del Direttore prof. Stefano Capello e del Coordinatore della Famiglia Lasalliana di Grugliasco Antonio Cavallo.
 
Di seguito un breve resoconto degli argomenti trattati.
 
  1. CORSI DI FORM-AZIONE
    In distribuzione domani ed affisso all’ingresso della scuola si troverà il cartello relativo alla nuova iniziativa della Scuola in merito alla collaborazione con la Regione Piemonte. La Scuola La Salle è stata riconosciuta idonea ed ha quindi conseguito l’accredito regionale come centro di formazione per corsi che si terranno negli spazi interni dell’aula LIM e la sala computer.

    La Scuola non solo mette a disposizione i locali in orario extra scolastico per i corsi regionali, ma è partner nell’organizzazione dei corsi, percependo quindi una provvigione per l’affitto e per l’organizzazione dei corsi stessi. Gli introiti verranno esclusivamente utilizzati per apportare migliorie in termini di qualità alla scuola, come avviene già con la raccolta fondi della Famiglia Lasalliana (che ha permesso negli anni l’acquisto del pulmino, l’insonorizzazione dei locali mensa, la controsoffittatura delle aule e l’installazione dei proiettori in tutte le aule).

    Nella locandina in distribuzione c’è il link per aderire ai vari corsi e si verrà poi contattati dalla Regione a numero minimo raggiunto (min 8 e max 16 partecipanti). I corsi riguarderanno tra gli altri: corso di lingua inglese (2 livelli), informatica word, elementi di fotografia digitale, elementi di post produzione con photoshop, elementi di degustazione vini e abbinamento eno-gastronomico, ecc. Per ogni corso verrà rilasciato regolare attestato con riconoscimento regionale.

    Viene fatta preghiera di dare massima diffusione dell’iniziativa anche all’esterno dell’Istituto.
     
  2. NATALE
    Tutta la parte didattica (ore di religione) è impostata in preparazione al tempo liturgico. A partire da lunedì 11 dicembre, al mattino ci sarà il momento dei racconti di Natale davanti alla capanna. Verranno lette ed interpretate le poesie in tema natalizio di autori dal 200 fino ai giorni nostri. Si raccomanda di vestire adeguatamente i bambini perché l’attività si svolge all’esterno.

    La messa scolastica di Natale si terrà, come consuetudine, l’ultimo giorno di scuola venerdì 22 dicembre alle ore 10:45 circa. A seguire, ci sarà un piccolo concerto di auguri offerto dagli alunni. Sempre in data 22 dicembre è prevista la lectio brevis: uscita da scuola al termine dello spettacolo alle 12:30 (non ci sarà il servizio mensa e nemmeno il servizio doposcuola nel pomeriggio). 

    Si conferma la Santa Messa di Natale per il 24 dicembre alle ore 23:00 (circolare già in distribuzione).
     
  3. REGISTRO ELETTRONICO E PAGELLE
    Dopo le vacanze di Natale, ci saranno le assemblee di classe ed i genitori saranno dotati di password per l’accesso al registro di classe. Dopo qualche giorno saranno pubblicate le pagelle del trimestre, che potranno essere visualizzate on line o scaricate dai genitori. Nonostante il sistema sia stato testato durante questi ultimi mesi, si richiede un po’ di pazienza per qualche possibile malfunzionamento iniziale. 

    Si è deciso di dare la possibilità agli alunni di essere interrogati fino al 22 dicembre: da qui l’esigenza di posticipare al rientro dalle vacanze gli scrutini e la conseguente pubblicazione delle pagelle.

    Seguirà poi una settimana di colloqui ufficiali scuola-famiglia, per i quali ci sarà specifica comunicazione alle famiglie. 

    Da giorno 8 gennaio inizierà comunque ufficialmente il pentamestre.
     
  4. PRESETIK 2017
    Il 16 e 17 dicembre, nel corridoio della scuola elementare, si terrà la mostra mercato del Presetik con orario 10-20, con la possibilità di acquistare prodotti a scopo benefico. E’ un’occasione per i ragazzi e per i genitori di vivere la scuola in maniera diversa ed in giornate diverse da quelle di lezione.

    E’ la 15esima edizione del Presetik. Il principio del valore educativo verrà diffuso anche nelle classi della Secondaria, dove si terranno lezioni su cosa sia il prodotto equo-solidale. Al mercato saranno presenti gli oggetti di mercato equo-solidale e cooperative sociali, i cui fondi raccolti saranno devoluti per terminare le aule ed i bagni dell’asilo Girassol in Mozambico, che potrà ospitare così 190 bambini. Oltre che per  la corretta alimentazione e per la salute dei piccoli alunni, lo scopo è un asilo educativo che permette ai bambini di continuare gli studi anche dopo i 9-10 anni.

    Al fondo del percorso del mercato, ci sarà un aperitivo per raccogliere fondi grazie alla vendita di prodotti alimentari equo-solidali.
     
  5. SPETTACOLO TEATRALE
    Domenica 17 dicembre gli alunni della scuola primaria offriranno il saggio del laboratorio didattico/teatrale a tema natalizio. Lo spettacolo è suddiviso per blocchi di classe (ore 15:00 classi 1^ e 3^, ore 16:30 classi 2^ gialla e blu, ore 18:00 classi 4^ e 5^). Si chiede cortesemente agli spettatori di permettere a tutti di seguire i propri figli e nipoti, lasciando poi spazio per gli spettacoli delle altre classi. 
     
  6. PROTOCOLLO D’INTESA CON UNITO
    Si comunica l’avvenuta firma del protocollo di intesa tra la Scuola e l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione, per la costituzione ed il funzionamento di un gruppo di studio sulla presenza della figura dell’educatore all’interno della realtà scolastica.

    Il Prof. Paolo Bianchini, professore di pedagogia, spiega ai presenti il contenuto e le modalità del protocollo di intesa, portando avanti questo progetto di studio innovativo. La collaborazione è motivo di orgoglio per la scuola e occasione di sperimentazione di nuove modalità educative verso gli alunni. 

    L’operazione è una collaborazione reciproca, che mette insieme una scuola importante e un dipartimento che ha voglia di capire e studiare quali prospettive si aprano per il mestiere del professore. 

    Cosa si vuole studiare? Se e come sia possibile strutturare un’azione di sostegno agli alunni, ai genitori ed agli insegnanti.

    I ricercatori, laureandi universitari, osserveranno in silenzio nelle varie classi le lezioni e le dinamiche di classe, con l’obiettivo di capire le diverse situazioni e provare a proporre soluzioni educative da condividere con il corpo docente. 

    Sempre nell’ottica di un miglioramento, la scuola tutta ed il corpo docente in particolare vogliono adeguarsi al cambiamento epocale degli ultimi 10-15 anni degli alunni. 

    Al termine del percorso ci sarà la possibilità di condividere con i genitori un momento di restituzione del lavoro svolto.

News e Circolari

Anno Scolastico 2018/2019

scopri di più